ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina. Salgono a 12.000 i morti per il terremoto

Lettura in corso:

Cina. Salgono a 12.000 i morti per il terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

Scene di disperazione a Juyan dove il terremoto di ieri ha fatto crollare una scuola, intrappolando centinaia di studenti. Alcune decine di morti sono stati già estratti dalle macerie e i soccorritori lottano contro il tempo per cercare di salvare il maggior numero possibile di vite umane.

Il sisma, di magnitudo pari a 7,9 gradi sulla scala aperta Richter (l’ntensità è stata rivista al rialzo) ha colpito la provincia del Sichuan, nella Cina centrale, provocando almeno 12mila morti.

L’epicentro è stato individuato a circa 100 km dalla città di Chengdu. Le unità militari dispiegate per i soccorsi, sono riuscite a raggiungere, a piedi, questa zona che, per ventiquattr’ore, è rimasta completamente isolata.

Il primo ministro cinese Wen Jiabao, che è geologo di formazione, si è recato Dujiangyang, una delle città più colpite. La televisione cinese lo ha mostrato alle prese con il salvataggio di una bambina.

Secondo le autorità il bilancio delle vittime potrebbe considerevolmente aggravarsi perché i dispersi sono oltre 10mila. Fra loro un gruppo di turisti britannici.