ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: in migliaia ancora imprigionati sotto le macerie

Lettura in corso:

Cina: in migliaia ancora imprigionati sotto le macerie

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 18 mila persone sono rimaste imprigionate sotto le macerie a Miangyang, in Cina, poco lontano dall’epicentro del terremoto che ieri ha scosso il paese. Diecimila i dispersi, nella vicina località di Mianzhu. Le vittime accertate sono almeno 12.000.

Il sisma, di magnitudo pari a 7,9 gradi sulla scala Richter, ha colpito la provincia del Sichuan, nella Cina centrale. L’epicentro è stato individuato a circa 100 chilometri dalla città di Chengdu, ma la scossa si e sentita anche a migliaia di chilometri di distanza: a Shangai e a Pechino.

A Juyan il terremoto ha fatto crollare una scuola, intrappolando quasi 900 ragazzini. Alcune decine di morti sono stati già estratti dalle macerie. E i soccorritori lottano contro il tempo per cercare di salvare il più possibile di vite umane.

Secondo le autorità il bilancio delle vittime potrebbe considerevolmente aggravarsi.