ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Barcellona assetata, arrivano gli acquazzoni

Lettura in corso:

Barcellona assetata, arrivano gli acquazzoni

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nave carica di acqua potabile arriva nel porto di una Barcellona assetata. Ma contemporaneamente, la pioggia comincia a cadere incessantemente sulla città spagnola. Dopo la primavera più secca degli ultimi 60 anni, il capoluogo catalano è ora sotto gli acquazzoni più intensi della sua storia recente.

La siccità aveva imposto di perseguire il progetto di un acquedotto dalla fonte del fiume Ebro, progetto ostacolato però dalla regione Aragona.

“Se con le ultime piogge il problema è risolto – dice il presidente Marcelino Iglesias – non sarà necessario, secondo la legge, procedere con la costruzione dell’acquedotto”.
Ma il governo centrale di Madrid ha già dato il suo ok alla realizzazione della nuova condotta.

Con l’acqua che cade dal cielo, le riserve della Spagna nord-orientale si vanno ricostituendo. Ma non basta, considerata anche l’imminente stagione turistica. Navi cariche di acqua potabile continueranno ad arrivare nei prossimi mesi da Tarragona e Marsiglia.