ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Serbia. I democratici di Tadic vincono le elezioni ma il futuro governo è un'incognita

Lettura in corso:

Serbia. I democratici di Tadic vincono le elezioni ma il futuro governo è un'incognita

Dimensioni di testo Aa Aa

Una vittoria a doppio taglio per i democratici serbi alle elezioni politiche di domenica. La coalizione guidata dal presidente filo-europeista Boris Tadic ha ottenuto la maggioranza relativa, ma non basterà per creare un governo stabile.

Il Partito democratico di Tadic dovrà andare a cercare delle alleanze al di là del proprio bacino politico naturale. Ciò potrebbe aprire la strada a un periodo di instabilità, creando problemi decisionali al presidente sui dossier più sensibili, quali il rapporto con il Kosovo e i negoziati con l’Unione Europea. Bruxelles ha del resto già fatto sentire la propria voce, complimentandosi con Tadic e chiedendo la rapida formazione di un esecutivo con una chiara agenda europea.

Di tutte queste incognite Tadic sembrava essere cosciente già ieri sera, nel suo primo discorso dopo la pubblicazione dei risultati:

“Ringrazio il popolo della Serbia, è un grande successo, ma non è la fine della partita. Dobbiamo formare il governo e solo dopo potremo davvero dichiararci vincitori. In Serbia, molta gente lotta ancora per la sopravvivenza, faremo in modo di cambiare questa situazione. Voglio mandare un messaggio di buona voltà a ciascuno di voi e il messaggio è che la Serbia vuole entrare nell’Unione Europea, ma anche che vogliamo difendere pacificamente l’integrità territoriale dedl nostro paese”.