ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cresce di ora in ora il bilancio del sisma che ha colpito il sud-est della Cina

Lettura in corso:

Cresce di ora in ora il bilancio del sisma che ha colpito il sud-est della Cina

Dimensioni di testo Aa Aa

I morti, secondo una stima ancora approssimativa, sarebbero circa nove mila. Molte migliaia anche i feriti. Il terremoto ha avuto una magnitudo di 7,8.

Le autorità parlano di molti edifici crollati o danneggiati nella vasta zona dell’epicentro, con centinaia di scolaresche coinvolte. Molti studenti tra le vittime.

L’epicentro è a 92 chilometri a nord-ovest di Chengdu, capoluogo della regione del Sichuan. Era il primo pomeriggio, secondo l’orologio locale, quando diverse scosse si sono verificate.

“Questo terremoto è un disastro”, ha detto il premier cinese Wen Jiabao, in volo per la regione. Wen Jiabao ha esortato la popolazione alla calma e al coraggio.

Nella regione, una delle piu’ popolose della Cina, vive circa 1 milione di abitanti. Le notizie che arrivano sono drammatiche: centinaia di persone sono sepolte sotto fabbriche e luoghi di lavoro: un ospedale è crollato nella città di Dujiangyan. Gli aeroporti sono chiusi. E si teme per l’impatto ambientale del crollo di due stabilimenti chimici.

I sismologi temono che possano verificarsi altre scosse altrettanto forti di quelle che hanno provocato il disastro; mentre i sismografi hanno già registrato diversi tremori di assestamento.