ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo sudanese accusa il Ciad di aver aiutato i ribelli nel loro attacco alla capitale Karthum

Lettura in corso:

Il governo sudanese accusa il Ciad di aver aiutato i ribelli nel loro attacco alla capitale Karthum

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Sudan ha interrotto le proprie relazioni diplomatiche con il Ciad. All’indomani dell’attacco delle forze ribelli sulla capitale, Karthum accusa Ndjamena di aver sostenuto le forze irregolari.

Per il governo sudanese l’allarme è parzialmente rientrato, al punto da attenuare il coprifuoco deciso ieri. Nonostante le immagini diffuse dalla tv nazionale, non si è tuttavia smesso di sparare, soprattutto nella città di Omdurman.

Parlando in televisione il presidente Omar al-Bashir, per l’occasione in divisa militare, ha accusato il vicino stato del Ciad di aver aiutato le forze ribelli a raggiungere la capitale sudanese.

A compiere l’attacco, giunto più in profondità che mai, è stato il principale dei gruppi di guerriglia operanti in Darfur, gli islamici del Movimento per la giustizia e l’uguaglianza. Un responsabile militare del Movimento ha dichiarato alle agenzie di stampa che è loro intenzione esportare il conflitto in atto da anni nel Darfur fino alla capitale.