ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy difende l'Unione per il Mediterraneo anche a Tunisi

Lettura in corso:

Sarkozy difende l'Unione per il Mediterraneo anche a Tunisi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente francese Nicolas Sarkozy ha concluso il suo viaggio in Tunisia difendendo a spada tratta il suo progetto di un’Unione per il Mediterraneo. Di fronte a chi, tra i 27, continua a storcere il naso per un piano che ricalca il fallimentare processo di Barcellona, Sarkozy sottolinea le differenze.

L’Unione è un progetto di partership, sottolinea, che prevede l’interazione tra le due sponde del Mediterraneo, mentre il processo di Barcellona, lanciato nel 1995 prevede essenzialmente l’aiuto dei paesi del Nord verso quelli del sud.

“In Asia, i Paesi rivieraschi si integrano e si completano. Il dramma per il Mediterraneo è che procede in senso opposto, ci si oppone e ci si esclude”.

L’Unione per il Mediterraneo si fonderà sull’uguaglianza dei diritti e dei doveri ha detto Sarkozy rivolto al suo omologo tunisino El Abdine Ben Ali, che chiede una forte partecipazione dei paesi del sud.

Il presidente francese non ha precisato i dettagli del progetto, che dovrà essere definito entro il 13 luglio. Giorno della sua ufficializzazione.