ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Per chi suona la campana: l'Europa alla ricerca del suo patrimonio sonoro

Lettura in corso:

Per chi suona la campana: l'Europa alla ricerca del suo patrimonio sonoro

Dimensioni di testo Aa Aa

L’origine della campana si perde nella notte dei tempi. Allarme, orologio primordiale, mezzo di comunicazione, simbolo di libertà in America, appello per gli spiriti in oriente, chiamata religiosa in occidente. L’oggetto campana entra oggi nel mirino degli scienziati, checominciano a svelarne tutti i segreti. Per megli conservare il suono storico patrimonio della nostra cultura. Agli albori del cristianesimo le campane erano già simbolo di armonia. Gli antichi erano convinti che laddove si estende la vibrazione armoniosa le forze del male non possono passare. E’ anche simbolo del raggruppamento. Non si sa quando la prima campana è comparsa, ma è ritratta in incisioni in Cina nel quinto secolo prima di Cristo. I romani usavano campanelle per chiamare gli schiavi.Ma è con il cristianesimo che le campane escono allo scoperto, diventano più grandi e acquistano un significato religioso. Il nome stesso “campana”, verrebbe da Nola in Campania, la prima chiesa, tradizione vuole, a vantare un campanile. Oggi la ricerca europea sulle campane è coordinata dal progetto Probell, sul sito web probell.org