ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G7 a Tokyo: la crescita globale destinata a rallentare. Paulson (Usa): "Non e' recessione".

Lettura in corso:

G7 a Tokyo: la crescita globale destinata a rallentare. Paulson (Usa): "Non e' recessione".

Dimensioni di testo Aa Aa

La crescita globale e’ destinata a rallentare, a causa della congiuntura economica poco favorevole e della crisi dell’economia statunitense. E’ questo lo scenario disegnato dai ministri delle Finanze dei sette paesi piu’ industrializzati del pianeta, al termine del summit di Tokyo.

A gettare acqua sul fuoco, e’ Henry Paulson, segretario del Tesoro statunitense: “Io ci credo, si e’ questa la parola che ho usato. Lo ripeto, sono stato molto attento nell’esprimermi, ho scelto le parole con attenzione. Io credo che continueremo a crescere, e se cresciamo vuol dire che non siamo in una fase di recessione”.

Sul tavolo del G7, dove siedono anche i governatori delle banche centrali di Usa, Gran Bretagna, Francia, Canada, Germania, Italia e Giappone, la crisi del mercato immobiliare americano legata ai mutui sub prime. Il pacchetto di aiuti da 150 milioni di dollari, approvato dal congresso americano, dovrebbe ridare fiducia agli investitori, almeno nel breve periodo.

Ma a preoccupare i sette grandi e’ anche il prezzo del petrolio, fermo oggi a 90 dollari al barile dopo aver superato quota 100. Ai Paesi produttori di greggio, i membri del G7 rivolgono l’appello urgente ad aumentare la produzione.