ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

John McCain verso la candidatura. L'esponente repubblicano si impone dopo il supermartedi

Lettura in corso:

John McCain verso la candidatura. L'esponente repubblicano si impone dopo il supermartedi

Dimensioni di testo Aa Aa

Chiuso il capitolo Supermartedì, archiviato l’abbandono di Mitt Romney, per John McCain ora è il momento di convincere gli elettori conservatori. Soprattutto quelli che non lo ritengono conservatore abbastanza.

“Molti di voi non approvano alcune mie decisioni degli ultimi anni. Lo capisco. Potrei non essere d’accordo, ma lo rispetto. Anche se credete che io abbia sbagliato qualche volta nei miei ragionamenti da conservatore, mi concederete tuttavia che ho, in molti casi, importanti per noi tutti, mantenuto il profilo di un conservatore”.

Molti criticano la sua apertura, in particolare su certi argomenti, come l’immigrazione.

“McCain ha votato per l’abolizione dei confini. Confini aperti. Per me, questo è abbastanza”.

“Lo dipingono come un non conservatore. Tuttavia, credo che a modo suo sia conservatore. Sì. E alla fine sarà abbastanza conservatore per il partito”.

Il veterano del Vietnam, 71 anni, ha davanti a sè la strada della nomination praticamente spianata. E anche se gran parte della base del partito non si riconosce nelle sue idee, lui va avanti. Lo fa con un affondo contro i rivali democratici, perché per lui, la sfida alla Casa Bianca comincia ora.