ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Osce boicotterà le presidenziali russe, decisione "inaccettabile" per Mosca

Lettura in corso:

L'Osce boicotterà le presidenziali russe, decisione "inaccettabile" per Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Russia e Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa di nuovo ai ferri corti. L’Osce boicotterà le presidenziali di marzo. Una decisione “inaccettabile” per Mosca.
Non ci sarà nessun osservatore né dell’assemblea parlamentare né dell’Odihr, l’ufficio per il monitoraggio parlamentare dell’Osce, a causa delle restrizioni poste dalla Russia sul numero dei delegati e i tempi.

“I Paesi che hanno rispetto di sé non accettano ultimatum”, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. “Esprimiamo rammarico per l’approccio prevalso nell’Odihr, cosa che rende rilevante il compito di riformare questa struttura”.

L’Osce aveva insistito sull’invio di osservatori a partire dal 15 febbraio, troppo presto per Mosca. L’organizzazione ha
già boicottato le politiche russe a dicembre perché il numero di osservatori era stato ridotto a 70 rispetto ai 400 delle legislative del 2003. L’unica missione di monitoraggio occidentale sarà quella del Consiglio d’Europa.