ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il velo islamico nelle università polarizza la società turca

Lettura in corso:

Il velo islamico nelle università polarizza la società turca

Dimensioni di testo Aa Aa

Malgrado le proteste dei laici, la Turchia si prepara alla fine del bando del velo islamico nelle università. L’establishement kemalista teme che questo sia il primo passo per ridurre la netta separazione fra stato e religione che è uno dei capisaldi della moderna società turca, il sospetto è che le donne velate investano anche l’amministrazione pubblica.

Per il governo islamico moderato di Recep Tayyip Erdogan, si tratta invece di una questione di libertà: consentire a tutti, e a tutte, l’accesso all’struzione superiore.

L’emendamento alla costuzione in questo senso è stato votato in prima lettura la notte scorsa. L’approvazione definitiva è prevista per sabato. L’opposizione preannuncia un appello alla Corte costituzionale.

Sul tema, le donne turche sono divise. Per l’avvocato Macide Erentoz: “D’ora in poi le donne non velate avranno paura di essere giudicate. Si instaura una separazione nella società”.

Anche per Fatos Erkmen, casalinga: “Il fatto che la questione sia posta con tale accanimento causa una pericolosa polarizzazione nel paese”.

Fra le ragazze velate c‘è invece sollievo: “Sono laureata in legge – dice una di loro – Il periodo universitario è stato terribile. ho finito di studiare da 4 anni e sono ancora senza lavoro”.

Per questa ragazza, autorizzare il velo non intralcia in alcun modo il secolarismo della società turca.