ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grazia in vista per i francesi condannati in Ciad per traffico di minori

Lettura in corso:

Grazia in vista per i francesi condannati in Ciad per traffico di minori

Dimensioni di testo Aa Aa

Potrebbe arrivare a breve la grazia per i sei membri dell’associazione francese Arca di Zoè condannati a 8 anni di lavori forzati in Ciad per traffico di minori.

Il provvedimento è stato ipotizzato dal capo dello Stato ciadiano dopo che la Francia si è detta pronta a intervenire militarmente contro la ribellione in corso nel paese.

I sei condannati sono in carcere in Francia per scontare la pena convertita da un tribunale francese in 8 anni di reclusione.

È stato lo stesso presidente Idriss Deby ad aprire le speculazioni su un provvedimento di grazia se ne venisse fatta richiesta.

“Se la Francia mi presenterà una domanda la prenderò in considerazione…”, ha detto Deby.

Ieri il ministro francese della Difesa Hervé Morin è andato in Ciad per incontrare i comandi militari del contingente “Epervier” di stanza nel paese ed ha incontrato Deby.

Secondo le ultime notizie i ribelli che avevano preso d’assalto la capitale la settimana scorsa si trovano a 400 chilometri da N’Djamena e stanno viaggiando a bordo di una colonna di 200 veicoli.