ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Da Bruxelles semaforo verde alla missione europea in Kosovo


mondo

Da Bruxelles semaforo verde alla missione europea in Kosovo

Luce verde da Bruxelles alla missione europea in Kosovo. I Ventisette hanno trasmesso la conferma ufficiale delle modalità giuridiche e finanziarie della missione civile, che dovrebbe chiamarsi Eulex, e che sarà dispiegata solo dopo che la dirigenza kosovara avrà proclamato l’indipendenza da Belgrado.

Duemila uomini in tutto, tra agenti di polizia e magistrati, con il compito di aiutare la provincia serba a maggioranza albanese a compiere il percorso verso l’indipendenza sotto tutela internazionale.

La missione europea subentrerà progressivamente a quella delle Nazioni Unite, che amministrano il Kosovo dalla fine dell’ultima guerra balcanica, nel 1999. In termini di personale, il contributo maggiore arriverà da Italia, Germania, Francia e Gran Bretagna.

La data della partenza sarà decisa nel corso di una riunione dei ministri degli esteri europei, probabilmente il prossimo 18 febbraio.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

I kosovaro-albanesi: ora l'indipendenza