ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tadic riconfermato alla presidenza della Serbia

Lettura in corso:

Tadic riconfermato alla presidenza della Serbia

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha vinto Tadic, ha vinto l’Europa. La Serbia ha riconfermato il moderato Boris Tadic nella carica di presidente della Repubblica. Come nel 2004 il leader del partito democratico ha recuperato al ballottaggio lo svantaggio rimediato al primo turno nei confronti dell’ultranazionalista Tomislav Nikolic.

Alla folla entusiasta che lo acclamava, Tadic ha lanciato un messaggio di unità.

“É una vittoria della Serbia, una vittoria della democrazia in Serbia, abbiamo dimostrato all’Europa che cosa sia la democrazia in Serbia”.

Ora lo attende un compito delicato, unificare la nazione. Quasi metà dei serbi ha votato Nikolic. Tadic ha riconosciuto lo straordinario successo personale del suo avversario e ha manifestato l’intenzione di incontrarlo presto.

Bruxelles tira un sospiro di sollievo. Idealmente, insieme alle migliaia di sostenitori di Tadic accorsi in Piazza della Repubblica a Belgrado, c’era anche un po’ d’Europa. Perché la vittoria di Tadic spalanca le porte dell’integrazione e allontana il rischio di un isolamento internazionale della Serbia.

Tadic non ha mancato di elencare i molti problemi irrisolti: dalla corruzione alla criminalità, dalla povertà alle divisioni etniche.

Molto resta da fare per far crescere il paese e per spegnere la miccia di nuove divisioni. Per ora la Serbia festeggia.