ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giuliani rinuncia alla corsa per la Casa Bianca

Lettura in corso:

Giuliani rinuncia alla corsa per la Casa Bianca

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tonfo fragoroso, una caduta rovinosa. Rudolph Giuliani esce di scena. L’eroe dell’11 settembre abbandona la corsa alla Casa Bianca e si mette al servizio di John McCain. L’ex sindaco di New York ha dovuto trarre le conseguenze della sconfitta in Florida alle primarie repubblicane dove è giunto solo terzo, battuto da Mc Cain e da Mitt Romney.

“Credo in John McCain. Il mio appoggio nei suoi confronti è totale, come se fossi io stesso a correre per la Casa Bianca. Sono sicuro che la sua nomination avverrà molto presto e questo ci permetterà di unire il partito e di iniziare il processo di unificazione del paese. Sono orgoglioso di sostenere un amico e un collega repubblicano, un eroe, come il senatore dell’Arizona John McCain nella sua corsa verso la Presidenza degli Stati Uniti d’America. Dio ti protegga, John”.

Giuliani non si è presentato nei piccoli stati regalando agli avversari un enorme vantaggio mediatico. In un mese ha dilapidato tutto il consenso costruito in anni di battaglie popolari e di successo. A dicembre era il candidato repubblicano favorito nei sondaggi. Ora è già fuori dai giochi.