ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Funerali a Beirut per le 9 vittime degli scontri di ieri. Dubbi sull´esercito, Suleyman incontra Berri

Lettura in corso:

Funerali a Beirut per le 9 vittime degli scontri di ieri. Dubbi sull´esercito, Suleyman incontra Berri

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giorno dopo gli scontri piu’ duri che il Libano ricordi dai tempi della guerra civile, Hezbollah e Amal, le organizzazioni dell’opposizione libanese, seppelliscono i loro morti. Lo fanno con due cerimonie diverse per evitare assembramenti imponenti in un momento di alta tensione.

Hezbollah chiede chiarezza su quanto avvenuto ieri quando una manifestazione di protesta contro i black out a Beirut e’ degenerata. Secondo testimoni dei cecchini avrebbero sparato sul corteo. L´esercito ha aperto un´inchiesta.

Intanto a Beirut, il capo dell’esercito e possibile candidato alla presidenza Michel Suleiman, ha incontrato Nabih Berri, presidente del parlamento.

Da quando, a novembre, e’ scaduto il mandato di Emil Lahud, il Libano non ha un presidente. I partiti filo e anti siriani non trovano un accordo sulle procedure di elezione del nuovo capo dello stato, benche’ convergano proprio sul nome del generale Michel Suleyman.

L´ombra apparsa da ieri sull’esercito libanese, istituzione garante di un pur precario equilibrio, aggrava la situazione.