ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Suharto, morte di un dittatore


mondo

Suharto, morte di un dittatore

Le immagini, diffuse nelle ultime settimane, di uomo vecchio e malato non hanno fatto dimenticare all’Indonesia e al mondo il vero volto di Suharto, il generale che ha retto per 32 anni le sorti del paese con braccio di ferro.

Nato nel 1921, Suharto si era distinto come militare valoroso e fine stratega durante la guerra d’indipendenza che l’Indonesia combattè contro l’Olanda tra il 1945 e il 1949.

Fu l’inizio di una folgorante carriera tutta interna all’esercito. La svolta nel 1965: con il pretesto di impedire un tentativo di colpo di stato comunista, Suharto si impossessó del potere destituendo il presidente Sukarno. Diede quindi il via a una feroce repressione di tutti gli oppositori.

Si calcola che oltre un milione di indonesiani siano stati massacrati per ordine del generale, per il solo sospetto di essere comunisti. Uno sterminio attuato, secondo alcune fonti, con l’appoggio della Cia.

Nel 1967 fu eletto presidente da un parlamento completamente assoggettato al suo controllo. Fu quindi rieletto per sei mandati consecutivi. 32 anni di regime assoluto, nel corso del quale dilagarono corruzione e nepotismo.

Dopo il ritiro del Portogallo da Timor Est nel 1975, Suharto ordino’ alle sue truppe di invadere l’ex colonia di Lisbona. Ne scaturí una sanguinosa guerra civile che si concluse solo con la fine della dittatura: la crescente pressione internazionale, i moti di ribellione della popolazione e una dilagante crisi economica lo costrinsero a dimettersi il 21 maggio del 1998.

Posto agli arresti domiciliari e processato per corruzione, riuscí a evitare il carcere perche’ gravemente malato. Perso il potere ha tentato in tutti i modi di conservare la sua immensa fortuna, stimata da Forbes, nel gennaio del 1998, in 16 miliardi di dollari. Per la Cia, invece, il patrimonio personale e familiare di Suharto ammonterebbe a 35 miliardi di dollari.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

E' morto il dittatore Suharto.