ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dopo il colpo del secolo alla S.G. Sarkozy rassicura sulla finanza francese

Lettura in corso:

Dopo il colpo del secolo alla S.G. Sarkozy rassicura sulla finanza francese

Dimensioni di testo Aa Aa

Una frode, un episodio grave ma interno alla Société Générale e che non riflette una crisi più vasta. E’ questa la chiave di lettura che le autorità francesi danno a quello che la stampa definisce il più grosso colpo del secolo. Il Presidente francese Nicolas Sarkozy, in visita in India, è il primo che punta a rassicurare: “Credo che non si possa assimilare il problema interno della Société Générale, che a quanto ne so è la conseguenza di una frode su vasta scala, a quel che sta accadendo al sistema delle finanze internazionali e che è cominciato negli Stati Uniti”.

Jerome Kerviel, dipendente di una divisione parigina della banca, denunciato a piede libero, è indicato come il responsabile di un buco da 5 miliardi. Le associazioni dei piccoli azionisti, che considerano colpevole la banca di controlli assenti o lacunosi, hanno sporto denuncia:

“Faremo attenzione affinchè i diritti dei piccoli azionisti siano salvaguardati” dice il Presidente dell’Associazione. “Abbiamo chiesto un’inchiesta affinché errori del genere non possano ripetersi”.

Il Presidente francese assicura che la vicenda ai danni di Société Générale non ha intaccato la solidità del sistema finanziario francese. Resta il fatto che la banca, insieme al buco dovuto alla frode, ha annunciato oltre 2 miliardi di perdite riconducibili alla crisi dei muti subprime.