ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hain si dimette. Un nuovo duro colpo per Gordon Brown

Lettura in corso:

Hain si dimette. Un nuovo duro colpo per Gordon Brown

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo britannico di Gordon Brown resta senza il ministro del Lavoro Peter Hain. E’ bastata una irregolarità nella dichiarazione delle donazioni a far optare Hain per le dimissioni: “Riconosco il mio errore e mi dispiaccio di aver tardivamente effettuato la dichiarazione delle donazioni. Ho immediatamente iniziato a collaborare con la commissione elettorale fornendo tutti i dettagli che mi sono stati richiesti e ovviamente resto a disposizione della polizia”.

Se Hain punta con le dimissioni a “togliere ogni macchia dal proprio nome” – sono parole sue – l’episodio è un nuovo duro colpo per la popolarità del Premier Brown, in costante perdita nei sondaggi.

Hain ottenne i finanziamenti per la campagna elettorale che lo avrebbe dovuto portare ad essere il numero due del partito laburista. E lo scandalo rischia di gettare un’ombra sull’intero Labour: in novembre la stampa britannica aveva svelato un versamento illecito per l’equivalente di oltre 900.000 euro. Il tutto era sfociato nelle dimissioni del segretario generale del partito laburista.