ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scompare il Re degli Scacchi. Muore a 64 anni il campione mondiale Bobby Fisher

Lettura in corso:

Scompare il Re degli Scacchi. Muore a 64 anni il campione mondiale Bobby Fisher

Dimensioni di testo Aa Aa

Bobby Fisher, l’unico statunitense ad aver conquistato il titolo mondiale di scacchi, è morto in Islanda, dove viveva da tempo.

Il grande campione aveva scelto di ritirarsi a Reykjavik, la stessa città dove nel 1972, in un memorabile incontro, si impose sul campione sovietico Boris Spassky, in un match che venne presentato come una metafora della guerra fredda.

Carattere imprevedibile e ribelle, Fisher fece arrabbiare le autorità degli Stati Uniti nel 1992, quando nonostante le sanzioni contro Belgrado, accettò di ripetere l’incontro con Spassky nella capitale della ex Yugoslavia.

In seguito scomparve dalla vita pubblica, tornando a farsi sentire dopo l’11 settembre 2001, per lodare agli attentati di New York e Washington. Problemi giudiziari Fisher li ebbe anche in Giappone, dove passò otto mesi in prigione, fino a ottenere, nel 2005, asilo umanitario in Islanda.