ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora morti sul lavoro. A Marghera due operai asfissiati: la bombola d'ossigeno era vuota

Lettura in corso:

Ancora morti sul lavoro. A Marghera due operai asfissiati: la bombola d'ossigeno era vuota

Dimensioni di testo Aa Aa

Due operai sono morti asfissiati mentre stavano lavorando allo sbarco di un carico di soia nella stiva di una nave all’ancora nel porto di Marghera, in Italia. I due morti sono Paolo Ferrara, 47 anni, di Ponte Longo, vicino Padova e Denis Zanon, 39 anni, di Mestre.

“Un lavoratore era disceso nella stiva, sentendosi subito male. Un secondo lavoratore è allora disceso per aiutarlo, ma anche lui si è sentito male. Il secondo operaio sarebbe morto subito, mentre per quanto riguarda il primo, i suoi compagni hanno detto che la bombola d’ossigeno era vuota”.

In seguito all’incidente i sindacati italiani hanno proclamato lo stato di agitazione, in seguito al quale tutti i porti del paese sono stati bloccati.