ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordo a Sofia sul gasdotto russo-italiano

Lettura in corso:

Accordo a Sofia sul gasdotto russo-italiano

Dimensioni di testo Aa Aa

Vladimir Putin e Georgi Parvanov hanno trovato un accordo sul gas: il presidente russo in visita a Sofia ha discusso con la sua controparte bulgara soprattutto del gasdotto russo-italiano Southstream, fondamentale per rifornire l’Europa di gas russo.

E appianate le divergenze sul progetto portato avanti da Eni e Gazprom, Sofia alla fine ha accettato di far passare il gasdotto attraverso il suo territorio.

La visita del presidente russo in Bulgaria, la sua ultima in veste di capo di stato, è stata dominata dal tema scottante dell’energia: stretti accordi anche nel settore nucleare. Ad esempio per la costruzione di una nuova centrale nel paese, ad opera di una società russa.

L’occasione formale della visita è stata il 130 esimo anniversario della liberazione del paese dal dominio ottomano, proprio grazie all’intervento delle truppe russe.

All’ex stato satellite dell’Unione Sovietica, Putin ha manifestato il timore che l’adesione alla Nato e all’Unione Europea sia un ostacolo alla tradizionale alleanza con Mosca.