ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli ultranazionalisti serbi in comizio anche in Kosovo

Lettura in corso:

Gli ultranazionalisti serbi in comizio anche in Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche se gradita solo a una minoranza della popolazione la campagna per le elezioni presidenziali serbe di domenica si è tenuta anche in Kosovo. Sotto sorveglianza dei militari della Nato il leader ultranazionalista Tomislav Nikolic ha tenuto un comizio a Kosovska Mitrovica, una delle poche località dove si concentrano gli ultimi 120.000 serbi rimasti nella provincia.

“Sono venuto tra voi oggi per giurarvi che, indipendentemente dai risultati delle elezioni, non vi lascerò mai soli qui – ha detto Nikolic -. Non sarete mai senza protezione”.

Nei sondaggi Nicolic è in vantaggio sull’attuale presidente Boris Tadic, più moderato, che però ha le maggiori chance di vincere all’eventuale ballottaggio dell 3 febbraio.

Benché il Kosovo sia al centro del dibattito politico, un’indagine demoscopica ha mostrato che gli elettori serbi hanno più a cuore altri temi come le condizioni di vita o il lavoro. Nel Paese, dove il reddito medio è di 350 euro mensili e la disoccupazione al 30%, gridare il “Kosovo è Serbia” potrebbe non bastare per vincere le elezioni.