ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE, il Kosovo priorità del semestre sloveno

Lettura in corso:

UE, il Kosovo priorità del semestre sloveno

Dimensioni di testo Aa Aa

La stabilità nei Balcani e l’allargamento dell’Unione Europea in quell’area sono tra le priorità della Slovenia, presidente di turno dell’Unione. Gli obiettivi del semestre iniziato il 1 gennaio sono stati presentati oggi dal premier sloveno Janez Jansa al Parlamento Europeo a Strasburgo. Per Jansa è importante aprire le porte alla Serbia, ma indispensabile risolvere la questione dell’indipendenza del Kosovo, cui Belgrado si oppone. Un tema in discussione oggi all’Onu.

“Non sembra che un accordo sarà possibile nel Consiglio di Sicurezza in un futuro prossimo – sottolinea Jansa -. D’altro canto, tutti noi sappiamo che rimandare una soluzione potrebbe destabilizzare drasticamente l’insieme dei Balcani. La situazione attuale non è sostenibile e il Kosovo rappresenta un problema che non puo’ essere paragonato a nessun’altra situazione al mondo.”
Il disaccordo tra i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza apre lo scenario di un intervento dell’Unione Europea, che intende inviare una propria missione civile in Kosovo, mentre Pristina potrebbe dichiarare unilateralmente l’indipendenza.