ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La destra di Lieberman lascia il governo Olmert in segno di protesta contro i negoziati di pace

Lettura in corso:

La destra di Lieberman lascia il governo Olmert in segno di protesta contro i negoziati di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

La destra nazionalista del governo Olmert boccia il dialogo tra israeliani e palestinesi e lascia la coalizione. La formazione di Avigdor Lieberman, Israel Beiteinu, ha ritirato l’appoggio dei suoi undici deputati in segno di protesta contro le trattative di pace. Lieberman ha messo in pratica quello che aveva minacciato: il ritiro in caso di negoziati su temi come Gerusalemme, la sorte dei profughi palestinesi e la definizione delle frontiere.

Il governo Olmert conserva comunque la maggioranza con 67 parlamentari su 120. Il partito di Lieberman, sostenuto dalla comunità di immigrati dall’ex Unione Sovietica, potrebbe essere sostituito dalla formazione di sinistra Meretz, da sempre sostenitrice del dialogo con i palestinesi.

Negoziati su cui Olmert ha le mani legate, sembra ricordargli Lieberman. Lunedì israeliani e palestinesi hanno ripreso i colloqui in vista di un accordo di pace entro quest’anno.