ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele uccide uno dei capi della Jihad. Ancora razzi palestinesi su Sderot

Lettura in corso:

Israele uccide uno dei capi della Jihad. Ancora razzi palestinesi su Sderot

Dimensioni di testo Aa Aa

Il capo del braccio armato della Jihad islamica, Walid Abeidi, 44 anni, è stato ucciso in Cisgiordania dall’esercito israeliano. Questa nuova vittima arriva all’indomani di una incursione di Tsahal a Gaza costata la vita ad almeno 19 palestinesi.

Obeidi, il cui nome di battaglia era Abu al-Qassam, da sette anni era nella lista dei ricercati elaborata dai militari israeliani. Secondo un portavoce dell’esercito, l’uomo sarebbe rimasto ucciso per lo scambio di tiri con le truppe che erano arrivate ad arrestarlo.

Nel corso della stessa operazione altri due palestinesi sono rimasti feriti e sono stati arrestati. In nottata attorno alla città cisgiordana di Nablus e nel campo profughi di Balata, una ventina di militanti di Hamas sono stati fermati perché sospettati di aver organizzato attacchi contro Israele. Nelle ultime ore si sono intensificati i lanci di razzi Qassam su obiettivi israeliani attorno a Sderot.

A Gaza intanto si sono svolti i funerali delle vittime dell’azione di ieri, tra cui il figlio di Mahmud al-Zahar, numero due di Hamas nella Striscia.