ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Slovenia: una presidenza sotto tutela?


Redazione di Bruxelles

Slovenia: una presidenza sotto tutela?

La Slovenia presenta agli eurodeputati il programma del suo semestre di presidenza dell’Unione europea. Quando in mattinata il premier Janes Janza parlerà a Strasburgo si potrà capire quale sarà il profilo che adotterà la piccola repubblica alpina.

C‘è gia chi parla di semestre di transizione in attesa dell’arrivo al comando il primo luglio del gigante francese.

La Slovenia avrà comunque il compito delicato di far ratificare il trattato di Lisbona non prendendo iniziative che ne possano pregiudicare il successo.

“Durante questo periodo – dice il deputato popolare francese Alain Lamassoure – sarà meglio evitare di mettere sul tavolo proposte audaci o un po’ provocatorie che rischierebbero di scatenare campagne ostili all’Europa in questo o quel paese. Quindi questa fase sarà senza dubbio uno dei compiti ingrati ma fondamentali della presidenza slovena”.

Oltre a questo c‘è il dossier dell’indipendenza del Kosovo arrivato nelle sue fasi finali. La Slovenia, repubblica ex jugoslava, potrà mettere in campo la sua vicinanza a Belgrado. Ma dovrà soprattutto convincere tutti i paesi dell’Unione a firmare un accordo d’associazione con la Serbia.

“La Slovenia non è mai stata veramente in guerra con la Serbia a differenza della Croazia – dice il ricercatore Michael Emerson -. Direi che la Slovenia potrà portare avanti un discorso politico e diplomatico con Belgrado relativemente franco”.

C‘è anche chi parla di presidenza sotto tutela. Si sa già che la Slovenia si appoggerà a 110 ambasciate francesi nei paesi dove non ha sue rappresentanze. Come ha riassunto un diplomatico francese “La Slovenia avrà il suo momento di gloria ma toccherà poi a noi prendere le decisioni”.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

Microsoft torna nel mirino della Commissione europea