ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sfida tra repubblicani in Michigan, favorito McCain

Lettura in corso:

Sfida tra repubblicani in Michigan, favorito McCain

Dimensioni di testo Aa Aa

A tenere con il fiato sospeso sarà la sfida in casa repubblicana martedì in Michigan per le primarie americane. Un duello che vede come protagonisti John McCain e Mitt Romney: secondo i sondaggi il primo è in testa nella corsa all’investitura come candidato alla Casa Bianca. Primarie anche in campo democratico, ma a presentarsi è solo Hillary Clinton.

Vincitore in New Hampshire, John McCain, veterano della guerra in Vietnam e senatore dell’Arizona, ha un leggero vantaggio sul rivale Romney con il 27 per cento delle preferenze contro il 24. Il governatore del Massachussetts, a caccia dei voti dell’America più conservatrice, è figlio dell’ex governatore del Michigan, stato dove è nato e cresciuto. Secondo i sondaggi l’opinione dei repubblicani è incostante e su Mc Cain potrebbero confluire le preferenze dei democratici.

Il partito dell’asinello è in gioco ma senza Barack Obama e Jonh Edwards che hanno ritirato la loro candidatura dal caucus del Michigan. I pretendenti guardano alle prossime sfide, quella di sabato prossimo in Nevada e soprattutto quella del 26 gennaio in Carolina del Sud dove cruciale sarà il voto della comunità afroamericana. Lì Obama dovrebbe avere la meglio, soprattutto dopo le affermazioni di Hillary Clinton sulla lotta per i diritti civili negli anni sessanta che sembrano minimizzare il ruolo di Martin Luther King di fronte a quello del presidente Lindon Johnson. L’ex first lady resta la grande favorita con il 42 per cento dei consensi contro il 27 del senatore dell’Illinois.