ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Microsoft torna nel mirino della Commissione europea

Lettura in corso:

Microsoft torna nel mirino della Commissione europea

Dimensioni di testo Aa Aa

La Commissione europea ha avviato indagini formali su due nuovi casi di sospetto abuso di posizione dominante.

Un ricorso è stato presentato dal Comitato europeo per l’interoperabilità dei sistemi informatici che accusa la multinazionale statunitense di non aver fornito ai concorrenti le informazioni necessarie per rendere effettiva la interoperabilità, sul fronte del pacchetto informatico ‘Office’.

Il secondo ricorso è della società norvegese creatice del browser Opera contro Internet Explorer installato di serie su Windows.

Microsoft era stata condannata dalla giustizia europea a pagare una maxi multa di 500 milioni di euro per abuso di posizione dominante con il lettore multimediale windows media player.