ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Bce lascia invariati i tassi

Lettura in corso:

La Bce lascia invariati i tassi

Dimensioni di testo Aa Aa

Come ampiamente dato per scontato dagli operatori la Banca Centrale Europea nella prima riunione dell’anno sotto la presidenza di Jean-Claude Trichet lascia invariati i tassi d’interesse. Il costo del denaro per 15 paesi della zona euro resta stabile al 4%.

Un livello quello di Eurolandia che resta tuttavia il piu’ basso tra i paesi piu’ industrializzati del pianeta che vede in testa con il 5,50% il tasso di sconto del Regno Unito, segue quello americano fermo al 4,25%.

Una decisione quella presa dal comitato monetario della Bce che segue il postulato finchè il costo della vita è superiore al 2% la Banca centrale preferisce restare in attesa. “Anche perchè ,ha sottolineato il presidente Trichet nella conferenza stampa che per tradizione segue la riunione, la Bce è pronta ad agire preventivamente per contrastare i rischi derivanti dal rialzo dei prezzi: la nostra priorità è di mantenere stabili le aspettative d’inflazione. Di qui la decisione di lasciare invariati i tassi d’interesse”.

E status quo anche a Londra dove la Banca d’Inghilterra ha deciso di mantener inviriato il costo del denaro che resta al 5,50%.

La parola passa adesso alla Federal Reserve la cui riunione è prevista per fine mese. Secondo alcuni analisti l’istituto di emissione americano sarà chiamato a una decisione carica di significati politici in piena crisi derivante dai mutui subprime.