ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Irlanda del Nord va a battere cassa a Bruxelles

Lettura in corso:

L'Irlanda del Nord va a battere cassa a Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

I due leader del governo autonomo il premier protestante Ian Paisley e il vicepremier cattolico Martin McGuinnes hanno incontrato la Commissione europea per rilanciare la cooperazione tra l’Unione e l’Irlanda del Nord.

Barroso, primo presidente della commissione a effettuare una visita a Belfast, ha promesso 1,1 miliardi di euro di qui al 2013, che si andranno ad aggiungere ai 2,2 miliardi versati negli ultimi 20 anni. “Ho apprezzato profondamente – ha detto il reverendo Paisley – il lavoro svolto fino adesso e la task force che lo ha messo in piedi. La commissione ci sta incoraggiando in questo senso. E adesso le porte dell’Europa ci sono state spalancate”.

Negli ultimi anni le relazioni tra Irlanda del Nord e Unione europea sono avvenute tramite l’intermediario del governo britannico. Dopo la formazione del governo autonomo nordirlandese i rapporti sono più diretti. Anche se l’Irlanda del Nord non rientra più nell’“Obiettivo uno”, che comprende le regioni d’Europa più bisognose d’aiuti.