ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush a Ramallah: "Accordo di pace entro il 2008"

Lettura in corso:

Bush a Ramallah: "Accordo di pace entro il 2008"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un accordo di pace potrebbe essere siglato da israeliani e palestinesi entro la fine dell’anno. Questa la previsione formulata da George Bush e Mahmoud Abbas durante il loro incontro di oggi a Ramallah, dove per la prima volta è in visita un presidente americano in carica.

Bush, il cui viaggio in Medio Oriente è cominciato ieri in Israele, ha affermato che lo stato ebraico non deve ostacolare gli sforzi dei servizi di sicurezza palestinesi e che il futuro stato di Palestina dovrà avere contiguità territoriale.

Abbas, pur ribadendo la richiesta di ottenere Gerusalemme est come capitale, ha affermato che per i Palestinesi la pace è un’opzione irrinunciabile e ha assicurato l’impegno del suo governo per la democrazia nei Territori.

“Affinché ci sia una pace duratura, – ha affermato dal canto suo Bush – il Presidente Abbas e il premier Olmert devono mettersi d’accordo e fare scelte difficili e io sono convinto che le faranno. E credo che sia possibile, anzi realistico, aspettarsi la firma di un trattato di pace prima della fine del mio mandato.”

Ieri, nell’incontro con il premier israeliano Ehud Olmert, Bush aveva criticato la costruzione di insediamenti nelle aree che l’ultimo piano di pace riserva ai palestinesi.