ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele diminuisce i raid su Gaza in vista dell'arrivo del Presidente Usa

Lettura in corso:

Israele diminuisce i raid su Gaza in vista dell'arrivo del Presidente Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

A tre giorni dall’arrivo del Presidente Usa George Bush a Gerusalemme e Ramallah, Israele ha ordinato di diminuire le incursioni militari nella Striscia di Gaza e in Cisgiordania contro i militanti palestinesi.

Ieri i raid dell’esercito con la stella di David hanno causato la morte di 5 persone nel campo profughi di El Bureij, al centro della Striscia di Gaza. Fra di loro due militanti membri del Comitato della Resistenza Popolare, ma anche una donna e un ragazzo di 14 anni. Da Ramallah, in Cisgiordania, ha così reagito il Pesidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmud Abbas:

“Le incursioni israeliane a Gaza e in Cisgiordania, soprattutto a Nablus, sono praticamente quotidiane. Si tratta di aggressioni al popolo palestinese e sono azioni del tutto prive di giustificazione”.

L’esercito spiega le incursioni come la risposta ai lanci di razzi palestinesi sul territorio israeliano. E a Gaza si fanno inoltre i conti con black out energetici sempre più frequenti. Dalla fine di ottobre scorso infatti Israele ha diminuito di oltre il 30% i rifornimenti di carburante verso la Striscia controllata dai radicali di Hamas.