ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi dei rifiuti in Campania: l'esercito rimuove la spazzatura dalle strade, il governo cerca soluzioni.

Lettura in corso:

Crisi dei rifiuti in Campania: l'esercito rimuove la spazzatura dalle strade, il governo cerca soluzioni.

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre l’esercito e’ al lavoro per rimuovere la spazzatura dalle strade di Caserta e il governo a Roma cerca soluzioni alla crisi, proseguono le proteste dei cittadini campani esasperati.

A Pianura vanno avanti i blocchi contro la riapertura della discarica di contrada Pisani: tre giovani sono stati feriti dopo l’intervento della polizia contro un cordone di manifestanti.

“Arrivano oggi, arrivano domani – urla un manifestante – noi da qua non ci muoviamo, ci dovete schiacciare”.

Restano chiuse le scuole di Caserta, dove il sindaco aspetta il parere dell’ufficio igiene, ma anche dove sono state riaperte i blocchi organizzati dai cittadini impediscono a insegnanti e studenti di entrare. Le aule sono semi vuote ovunque, i genitori non mandano i figli a scuola.

“Io in qualità di autista non mi posso assumere la responsabilità di prendere i bambini, portarli nel pulmino per poi accompagnarli a scuola – dice un uomo – Se poi ci sta qualche protesta per strada, ditemi voi, come faccio con i bambini nel pulmino?”.
“I nostri figli a scuola non andranno per scelta nostra – dice una madre – perchè le strade sono avvelenate, l’aria e’ inquinata”.

La regione chiede poteri speciali, mentre il sindaco di Napoli accusa Prodi di aver ignorato un problema noto da tempo.

Per le strade, in campania, ancora 110 mila tonnellate di spazzatura da raccogliere: solo Napoli, ogni giorno, ne produce 800.