ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Abbas lancia un appello a Bush, i nuovi insediamenti israeliani ostacolano i negoziati di pace

Lettura in corso:

Abbas lancia un appello a Bush, i nuovi insediamenti israeliani ostacolano i negoziati di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Dall’Egitto dove ha incontrato Hosni Mubarak, il presidente palestinese Mahmoud Abbas ha lanciato un messaggio a quello degli Stati Uniti George Bush che tra una settimana sarà in visita in Israele e nei territori palestinesi. Abbas gli ha chiesto di prendere posizione sulle colonie, che ha definito “l’ostacolo principale ai negoziati”.

Il riferimento è ai nuovi insediamenti previsti a Gerusalemme Est che Israele difende e di cui è disposto a discutere solo al termine di un accordo di pace. Più di un mese fa ad Annapolis si è impegnato a bloccare invece le colonie nella Striscia di Gaza. Il 10 gennaio questa volta a Gerusalemme ci sarà un nuovo vertice tra Bush, Abbas e il premier israeliano Ehud Olmert.

Verso una soluzione la vicenda dei duemila pellegrini palestinesi bloccati da 5 giorni in Egitto di ritorno dalla Mecca verso Gaza. Autorizzati da Il Cairo, alcune centinaia hanno potuto attraversare il valico di Rafah come avevano fatto all’andata. Decisione contestata da Israele che insisteva sul rientro attraverso un valico sotto il suo controllo per poter verificare se il gruppo trasporta armi e denaro per Hamas che da giugno ha preso il controllo della Striscia di Gaza. Al movimento di resistenza islamico dall’Egitto Abbas ha chiesto di far prevalere la ragione accettando il dialogo.