ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il giro del mondo del 2008

Lettura in corso:

Il giro del mondo del 2008

Dimensioni di testo Aa Aa

Musica, danze, e una sfilata infinita di fuochi di artificio. Alla fine, il 2008 è arrivato anche in Brasile. Milioni di persone hanno dato il benvenuto al nuovo anno sulle spiagge di Rio de Janeiro. Tra le ultime città a celebrare il passaggio al nuovo anno, New York, con la pioggia di confetti e bigliettini di desideri e buoni propositi dalla tradizionale sfera di cristallo a Times Square.

E’ stato il Big Ben a scandire il tempo di Londra. Centinaia di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo hanno affollato le strade della capitale britannica. Con un occhio al “London Eye” e al suo suggestivo gioco di luci lungo il Tamigi. Sorseggiando champagne, la festa è andata in scena anche a Parigi, con l’infinito mosaico umano degli Champs Elysées. Anche Mosca si è vestita a festa. Tutti con gli occhi al cielo per godersi i fuochi d’artificio sulla Piazza Rossa. Per alcuni il 2008 è arrivato danzando. Ma il Capodanno più dolce è giunto senza dubbio a Venezia, con “LoVe 2008”: l’immenso bacio collettivo di Piazza San Marco.