ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, Nemtsov rinuncia alle presidenziali a favore di Kassianov

Lettura in corso:

Russia, Nemtsov rinuncia alle presidenziali a favore di Kassianov

Dimensioni di testo Aa Aa

Si riduce il drappello di candidati alle elezioni presidenziali russe del 2 marzo: il liberale Boris Nemtsov, sostenuto dall’Unione delle forze di destra, ha annunciato il suo ritiro, a favore di un candidato unico per l’opposizione democratica: l’ex primo ministro Mikhail Kassianov.

In una dichiarazione pubblicata sul suo sito internet, Niemzov ha definito una farsa le prossime presidenziali, per lo strapotere del Cremlino su tutti i mezzi di comunicazione. La mano pesante del presidente Vladimir Putin si era vista alla vigilia delle ultime legislative, quando Nemzov era stato fermato dalla polizia, insieme all’ex campione di scacchi Garry Kasparov, un altro leader dell’opposizione costretto ad abbandonare la corsa alle presidenziali.

A rappresentare i liberali resta dunque Mikhail Kassianov, che, in qualità di indipendente, da appena un giorno ha cominciato la raccolta di firme a sostegno della sua candidatura. Ne servono almeno un milione e l’impresa si annuncia difficile.

Forte del sostegno dell’intero apparato istituzionale, il campione scelto dal Cremlino, Dmitri Medviedev, è il super favorito a prendere il posto di Putin. Quest’ultimo ha già dato la sua disponibilità a diventare primo ministro.