ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiusa campagna elettorale per presidenziali in Kenya

Lettura in corso:

Chiusa campagna elettorale per presidenziali in Kenya

Dimensioni di testo Aa Aa

A pochi giorni dalle presidenziali, in Kenya i giochi sono più che mai aperti. Più di quattordici milioni di elettori devono scegliere il nuovo capo dello Stato il prossimo ventisette dicembre. La campagna elettorale si è conslusa a Nairobi all’insegna dei colori. Primo tra tutti il blu di Mwai Kibaki, presidente uscente, leader del “Partito dell’Unità Nazionale”, in cerca di un secondo mandato. Kibaki, 76 anni, ha promesso di continuare la buona performance economica del Paese.

Con il suo vibrante arancione, Raila Odinga, 62 anni, potrebbe dargli filo da torcere. Il leader del “Movimento Democratico Arancia” è dato in lieve vantaggio da alcuni sondaggi. Il suo slogan è quello della lotta a povertà e corruzione, contro la quale accusa Kibaki di non avere fatto abbastanza. Il Kenya, quasi 37 milioni di abitanti, 70 per cento cristiani, ex colonia britannica indipendente dal 1963, è considerato un’oasi di stabilità nella regione, anche se gran parte della popolazione vive sotto la soglia di povertà.

Negli ultimi anni il Paese ha raggiunto buoni standard economici. Grazie anche al turismo, rifiorito dopo gli attentati di al Qaida del 1998 e del 2002. La campagna elettorale è stata segnata dalla violenza, con centinaia di morti e migliaia di sfollati, come quelli dell’area di Molo, che non potranno votare. Le elezioni devono designare anche i membri del Parlamento nazionale e i rappresentanti locali. Quindicimila gli osservatori internazionali.