ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Israele annuncia l'ampliamento di due colonie, ma i palestinesi non abbandonano il negoziato


mondo

Israele annuncia l'ampliamento di due colonie, ma i palestinesi non abbandonano il negoziato

È stata scongiurata per pochissimo una nuova rottura dei negoziati di pace fra israeliani e palestinesi. Nonostante l’annuncio, ieri, dell’ampliamento di due colonie israeliane nei pressi di Gerusalemme, l’Autorità palestinese ha deciso di partecipare alla sessione negoziale prevista per oggi, la seconda del dopo Annapolis.

L’ha detto il presidente dell’Anp Mahmud Abbas: “Come sapete, noi stiamo negoziando, ma ci sono ostacoli. Il più grave è la quaestione dell’attività di colonizzazione contro la quale continueremo a opporci in ogni occasione. Non riusciamo a capire, perché quest’attività prosegue proprio nel momento in cui si discute di un accordo finale?”.

Il governo di Ehud Olmert ha reso noto ieri lo stanziamento di oltre 17 milioni di euro per la costruzione di 740 alloggi nel 2008. Israele sostiene di averne il diritto in quanto le due colonie si trovano all’interno del territorio che entrerebbe a far parte dello Stato ebraico dopo la nascita di quello palestinese. Ma la road map impone lo stop della colonizzazione, senza eccezioni.

Tanto più che la Cisgiordania è la parte dei territori palestinesi in mano a Fatah, il partito di Abbas, che non intende cedere di un millimetro a Hamas: ieri 500 uomini delle forze di sicurezza sono stati mobilitati a Betlemme, in aggiunta al migliaio già sul posto.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Israele rifiuta l'offerta di tregua di Hamas e annuncia l'ampliamento di 2 colonie in Cisgiordania