ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Thailandia al voto per le legislative dopo il golpe militare del 2006

Lettura in corso:

Thailandia al voto per le legislative dopo il golpe militare del 2006

Dimensioni di testo Aa Aa

La Thailandia vota oggi per la prima volta dopo il golpe militare del 19 settembre 2006 che ha rovesciato l’allora premier Thaksin Shinawatra, accusato dall’esercito di corruzione, di aver diviso il Paese e minacciato la monarchia.
Oltre 45 milioni di elettori sono chiamati a scegliere i 480 membri del Parlamento.
Lo scrutinio ha lo scopo di ristabilire la democrazia, ma ha anche riacceso le divisioni del passato.

I due principali contendenti sono il partito del potere del popolo, vicino all’ex premier e ricco uomo d’affari ora in esilio in Gran Bretegna, e il Partito democratico, la più antica formazione politica del Paese.

In caso di vittoria, il Ppp ha promesso di agire per
il ritorno a Bangkok di Thaksin, che in estate ha comprato la squadra di calcio inglese del Manchester City.
Gli ultimi sondaggi lo danno in testa, ma non con la maggioranza assoluta.
Il 19 agosto si è tenuto un referendum per l’approvazione di una nuova Costituzione, che rafforza l’influenza dei militari.
In questo contesto, due sono gli scenari possibili secondo gli esperti: la formazione di un governo di coalizione instabile o una nuova presa di mano dell’esercito.
Circa 200 mila uomini delle forze di sicurezza sono già mobilitati per le strade.