ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le FARC: Uribe dimettiti e libereremo tutti gli ostaggi

Lettura in corso:

Le FARC: Uribe dimettiti e libereremo tutti gli ostaggi

Dimensioni di testo Aa Aa

Adesso le FARC alzano il tiro ed esigono le dimissioni del presidente colombiano Alvaro Uribe in cambio della liberazione di tutti gli ostaggi. A due giorni dal gesto umanitario unilaterale che ha portato all’annuncio del rilascio di 3 dei sequestrati, le Forze armate rivoluzionarie colombiane tornano su posizioni intransigenti, che trovano l’adesione dei familiari delle vittime, come l’attuale marito di Ingrid Betancourt Juan Carlos Lecompte: “Le dimissioni di Uribe garantirebbero l’accordo umanitario ed io sono favorevole. L’avremmo potuto firmare anni fa se avessimo avuto un altro presidente e gli ostaggi sarebbero a casa da tempo”.

La mobilitazione internazionale per gli ostaggi eccellenti, in particolare la franco-colombiana Ingrid Betancourt, ha fatto un salto di qualità nelle ultime settimane. Le FARC hanno deciso di liberare 3 persone fra cui Clara Royas, avvocato catturato nel 2002 insieme alla ex candidata alle presidenziali colombiane, in omaggio alla mediazione del Venezuela, bruscamente interrotta da Uribe.

I familiari di Ingrid Betancourt, che vivono a Parigi, speravano che la loro congiunta facesse parte del gruppo. La Francia è disposta ad accogliere nel suo territorio i guerriglieri eventualmente rilasciati nell’ambito di uno scambio di prigionieri.