ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'allargamento dello spazio Schengen tra paura e trepidazione

Lettura in corso:

L'allargamento dello spazio Schengen tra paura e trepidazione

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è trepidazione in quei posti di frontiera dove stanotte cadono ufficialmente tutti i controlli.

Non mancano i timori, i sindacati di polizia tedeschi mettono in guardia da eventuali rischi.

Ma quest’agente a Frankfurt Oder, cittadina tedesca che si affaccia in Polonia non perde l’ottimismo.

“Siamo preparati per l’apertura, abbiamo una buona collaborazione con la parte polacca. Verrà abolito il posto di frontiera, ma equipaggiati in modo tale da poter controllare l’areadi confine”.

L’ebbrezza dell’attesa ha spinto alcuni automobilisti a spingersi oltre frontiera.

“È straordinario, soprattutto per me, perché sono polacco e tedesco. Ho aspettato questo momento a lungo”.

“Sarà più difficile per la polizia effettuare i controlli, ma spero che tutto vada bene”.

La nuova liberta’ di circolazione si accompagnera’, come vuole la Convenzione di Schengen, ad un accresciuto controllo alle frontiere con i paesi che non fanno parte dello spazio di libera circolazione.

Cosi’, ad esempio, gli sloveni potranno entrare in Italia o in Austria da questa notte senza piu’ mostrare il passaporto, ma Lubiana moltiplichera’ i controlli al confine con i vicini croati.