ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Assolto, a Belfast, Sean Hoey, accusato di concorso nella strage di Omagh del '98. Prove insufficienti

Lettura in corso:

Assolto, a Belfast, Sean Hoey, accusato di concorso nella strage di Omagh del '98. Prove insufficienti

Dimensioni di testo Aa Aa

Prove insufficienti. Il tribunale di Belfast ha dichiarato Sean Hoey non colpevole di concorso nella strage di Omagh del ’98. Nell’attentato morirono 29 persone e oltre 200 rimasero ferite. La prova del DNA, eseguita su una quantita’ minima di materiale genetico di Hoey, e’ stata considerata insufficiente.

Per il padre di una delle vittime, il fatto che la sua responsabilita’ non sia stata provata oltre ogni ragionevole dubbio, non significa che Hoey non sia in qualche modo colpevole. “Ha fatto parte – ha detto – del gruppo che ha cospirato e quindi causato l’attentato”.

La strage, la piu’ grave mai realizzata in Irlanda del Nord, e’ stata rivendicata dalla “vera Ira” nata nel ’97 da una scissione interna all’Ira, decisa a impegnarsi nel processo di pace. Per il giudice l’uomo, elettricista di 38 anni, non si puo’ considerare ne’ la mente ne’ l’artificiere del gruppo. Per questo e’ stato assolto da tutti i cinquantasei i capi d’accusa.