ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colombia: gesto di buona volontà delle FARC, am il negoziato resta difficile

Lettura in corso:

Colombia: gesto di buona volontà delle FARC, am il negoziato resta difficile

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo colombiano è pronto a liberare 500 guerriglieri delle FARC in cambio di 45 ostaggi, tra i quali Ingrid Betancourt. Le FARC sono pronte allo scambio, la Francia è pronta ad accogliere parte dei guerriglieri scarcerati. La soluzione sembra vicina, ma non è certo che lo sia. Ora le Farc hanno annunciato la liberazione unilaterale di tre ostaggi, e la figlia di Ingrid Betancourt lancia l’ennesimo appello: “Spero che questo gesto delle Farc velocizzi le cose – dice -, e spero che il presidente colombiano Alvaro Uribe non possa ignorare questo gesto e fare finta di nulla”.

Le FARC dicono di voler liberare l’ex deputata Consuelo Gonzales de Perdomo, Clara Rojas e il figlio di quest’ultima, avuto da uno dei sequestratori. La Rojas era stata rapita nel 2002, insieme alla Betancourt, di cui era assistente per la campagna presidenziale. I tre ostaggi verrebbero liberati in segno di apprezzamento per il ruolo negoziale del presidente venezuelano Chavez.

Ma nel frattempo nulla è chiaro per gli altri ostaggi, tra i quali la Betancourt: la discussione sulle modalità dello scambio è in alto mare. Il governo colombiano ha detto di apprezzare il gesto delle Farc, ma i guerriglieri lo accusano di ostacolare la realizzazione dell’accordo.