ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prima consegna di uranio russo all'Iran

Lettura in corso:

Prima consegna di uranio russo all'Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia ha cominciato a consegnare l’uranio arricchito all’Iran. Il combustibile è destinato alla centrale nucleare di Bushehr, nel sud del paese. L’invio dei primi 170 blocchi di uranio U 235 avviene sotto il controllo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica. La garanzia dell’AIEA si applica per tutto il periodo in cui il materiale fissile resterà in Iran.

Mosca aveva più volte rinviato, viste le tensioni internazionali sorte intorno al progetto di arricchimento in loco fortemente voluto dal presidente Mahmud Ahmadinejad. Le recenti rivelazioni dei servizi segreti americani, secondo cui l’Iran non avrebbe al momento in attività piani militari atomici, hanno forse contribuito a sbloccare la situazione.

L’impianto di Bushehr ha una storia lunga e travagliata. Il progetto era stato avviato dai tedeschi, che si erano ritirati nel ’79, allo scoppio della rivoluzione islamica. Nel ’95 il testimone è passato ai russi, che però sono andati avanti a rilento, in seguito all’inquietudine per le possibili ricadute militari del programma.