ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Osman, premio Sakarov 2007

Lettura in corso:

Osman, premio Sakarov 2007

Dimensioni di testo Aa Aa

Meglio inviare truppe in Darfur e non soldi, che si perdono nei rivoli della corruzione. L’appello, lanciato al parlamento europeo, è venuto da Salih Mohmoud Osman, avvocato impegnato da anni nella lotta per i diritti umani e insignito del premio Sakharov. La scelta del parlamento europeo accende un faro sulconflitto della regione sudanese, dove dal 2003 sono morte 200 mila persone.

“Le vittime si sentono deluse, aspettano una vostra reazione, una reazione dall’Europa. I vostri leader hanno parlato in modo animato della politica del governo sudanese in Darfur, ma finora non abbiamo visto nessun passo concreto per migliorare la situazione”.

Il premio per la libertà di pensiero, attribuito a persone o associazioni che combattono per la difesa dei diritti dell’uomo, è stato attribuito all’avvocato sudanese, considerato il portavoce del dramma del Darfur, per via del ruolo attivo svolto sul campo. Osman ha assistito molte vittime civili della guerra.