ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Unione europea e Africa divise sulla questione degli accordi di partenariato economico

Lettura in corso:

Unione europea e Africa divise sulla questione degli accordi di partenariato economico

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ sugli accordi di partenariato economico che si sono avute le divergenza maggiori tra Unione europea e Africa al summit di Lisbona. I cosiddetti “Ape”, che dovrebbero portare entro 20 anni a uno spazio di libero scambio fra i due continenti, sono stati contestati da alcuni leader africani.

Il presidente del Senegal, Abdulaye Wade, li ha definiti un ‘‘terremoto’‘ per l’Africa. A un giornalista che gli chiedeva conto degli accordi commerciali Wade ha risposto: “Abbiamo detto che li abbiamo rifiutati, per noi la questione finisce qui, quando ci ritroveremo ancora ne discuteremo. L’Unione presenterà gli Ape, ma noi proporremo un’altra cosa”.

Una posizione più morbida è stata, invece, assunta dall’Unione africana. Il Presidente commissione Alfa Umar Konaré: “Ci sono punti di disaccordo, ma non c‘è una rottura. Continueremo a negoziare per trovare le soluzioni giuste, nell’unità”.

Gli Ape, che Bruxelles propone su pressione del’organizzazione mondiale del commercio per sostituire i vecchi accordi sulle preferenze doganali, dovevano entrare in vigore il primo gennaio. Il presidente della Commissione europea, Manuel José Durao Barroso, ha detto che i negoziati commerciali andranno avanti e ha auspicato che si concluderanno in febbraio.