ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice Ue-Africa, il presidente dell'Ua chiede di riparare all'ingiustizia storica

Lettura in corso:

Vertice Ue-Africa, il presidente dell'Ua chiede di riparare all'ingiustizia storica

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ entrato nel vivo a Lisbona il vertice tra Unione europea e Africa, a cui partecipano capi di stato e di governo e alti dignitari di 80 Paesi. Tra questi Robert Mugabe, il discusso presidente dello Zimbabwe, e Gheddafi, il leader libico che ieri ha chiesto compensazioni ai Paesi europei per il passato coloniale. All’apertura dei lavori il premier portoghese José Socrates ha detto: “Se l’idea di questo vertice ha suscitato all’inizio timori e scetticismo, la verità e che questo ha generato una dinamica di dialogo tra i due continenti”.

Cinque i temi principali in agenda: pace e sicurezza, democrazia e diritti umani, commercio e sviluppo, cambiamenti climatici ed energia, migrazione e occupazione. Sul tavolo anche la questione sulle compensazioni ai Paesi africani per lo sfruttamento dell’epoca coloniale.

Il presidente del Ghana e dell’Unione africana, John Kufuor, ha dichiarato: “Per almeno 500 anni le relazioni tra i nostri due continenti non sono state felici. Ed è per correggere questa ingiustizia storica che bisogna costruire un nuovo rapporto tra Africa e Unione europea”.

Dopo Kufuor ha parlato il premier egiziano. Hosni Mubarak ha detto che il tema della democrazia e della difesa dei diritti dell’uomo non va distinto dal tema più generale dello sviluppo e della lotta alla povertà.