ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Russia parte la corsa alle presidenziali

Lettura in corso:

In Russia parte la corsa alle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

Si scalda la corsa alle elezioni presidenziali del 2 marzo prossimo in Russia, dopo le politiche di domenica scorsa. Un gruppo di sostenitori ha lanciato la candidatura dell’ex primo ministro di Putin Mikhail Kasyanov alla più alta carica dallo stato, poiché il suo partito, “Unione Popolare Democratica”, non è ancora stato registrato.

Da Mosca, Kasyanov ha detto che presenterà la sua candidatura ufficialmente lunedì, promettendo di sciogliere il Parlamento e di indire nuove elezioni in caso di vittoria. Ma la scelta di Kasyanov non piace a molti. Un gruppo di giovani pro-Cremlino ha protestato lanciando torte contro i suoi sostenitori. La Polizia è intervenuta per placare i disordini.

Secondo i sondaggi, ad avere la meglio sarà il candidato scelto da Vladimir Putin, che non può più presentarsi. Boris Gryzlov, leader del partito del Presidente “Russia Unita”, che ha stravinto le legislative, ha fatto sapere che le candidature saranno presentate il diciassette dicembre. In corsa ci sarà anche il leader dei comunisti Gennady Zyuganov, tra i primi a contestare le elezioni politiche.